NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Isole Pelagie - AMP Isole Pelagie

Area Marina Protetta Isole Pelagie: Pagina Principale

Benvenuto sul sito Istituzionale dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie

Una riserva marina nel cuore del mar mediterraneo

L’Area Marina Protetta Isole Pelagie interessa e riguarda un’area di 4.136 ettari intorno le coste delle tre isole dell'arcipelago. E’ stata istituita nel 2002, e fonda il proprio obiettivo prioritario nella protezione della flora, la vegetazione marina, la fauna con particolare riguardo a rettili e mammiferi marini e nella tutela delle risorse biologiche e geomorfologiche dell’area.
L’A.M.P. Isole Pelagie rappresenta un patrimonio per la biodiversità del Mediterraneo e un baluardo per la tutela delle specie d’importanza conservazionista quali balenottere comuni, delfini comuni e tursiopi, grampi, berte minori, tartarughe marine e squali che regolarmente raggiungono le coste e le acquee di Lampedusa, Linosa e Lampione.

La diversità è, senza dubbio, la caratteristica che colpisce maggiormente nell’arcipelago delle Pelagie. Ad una diversità di origine geologica, paesaggistica, costiera e morfologica-subacquea, corrisponde una diversità di habitat costieri, infra litorali e circa litorali, con comunità biologiche peculiari e diversificate che fanno di questo Arcipelago un patrimonio per la biodiversità del Mediterraneo.

Esplorazioni dei fondali dell'Area Marina Protetta Isole Pelagie

Cartolina invito seminario Area Marina Protetta Isole Pelagie - CNR

Seminario di informazione tecnico-scientifica realizzato nell’ambito del progetto "contabilità ambientale nelle aree marine protette italiane" finanziato dal Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

L'AMP con Marevivo per PFU Zero (Pneumatici Fuori Uso)

Copertone recuperatodal porto di Lampedusa

L’Area Marina Protetta “Isole Pelagie” gestita dal Comune di Lampedusa e Linosa partecipa all’iniziativa di Marevivo  per la raccolta diPFU (Pneumatici Fuori Uso).

Recuperati oltre 200 PFU grazie alla collaborazione dei diving locali

Lancio Campagna "Tartaworld"

Comunicato stampa del 8 Ago 2016

Nell’ambito del progetto europeo “TARTALIFE”, che si prefigge di ridurre la mortalità delle tartarughe marine indotta dalle attività di pesca e di contribuire alla conservazione della specie nel Mediterraneo, l'AMP Isole Pelagie, partner del progetto, lancia la campagna di informazione e sensibilizzazione denominata “Tartaworld” destinata a diversi portatori di interesse ed in particolare a turisti e popolazione locale, compresi gli studenti delle scuole.

Foto megattera avvistata a largo di Lampedusa

Megattera nelle acquee delle Pelagie

Comunicato del 13 Marzo 2013 - Un avvistamento del tutto inaspettato ha sorpreso ieri mattina il gruppo di ricercatori che sta svolgendo studi sui cetacei al largo dell'isola di Lampedusa: è stata infatti documentata la presenza di una megattera Megaptera novaeangliae - una "balena" fino ad oggi considerata inconsueta nel Mediterraneo;

News

Nuovo accordo ENEA e Area Marina Protetta

Foto stazione Enea di Lampedusa

ENEA e Area Marina Protetta “Isole Pelagie”, nuovo accordo su ricerca e protezione ecosistema - Comunicato del 1 Lug 2016

Studio dei cambiamenti climatici, monitoraggio della qualità delle acque e protezione dell’ecosistema marino sono gli obiettivi del nuovo accordo firmato da ENEA Area Marina Protetta Isole Pelagie, gestita dal Comune di Lampedusa e Linosa.

PANACEA - Promozione delle Aree Naturali attraverso Centri di Educazione Ambientale

Logo Progetto Panacea

Il progetto PANACEA è stato ideato per promuovere, valorizzare, monitorare le AMP siciliane e maltesi, per migliorarne la gestione, per favorirne l’interazione, per promuoverne il valore scientifico ed ambientale, attraverso la realizzazione di Centri di Educazione Ambientale (CEA) ovvero di strutture atte a proporre attraverso documentari, pannelli di edutaintment, diorami, laboratori esperienziali, un percorso conoscitivo delle AMP e della biodiversità delle stesse nonché altre attività idonee al raggiungimento degli obiettivi specifici. 

Progetto Terramare: gestione integrata delle aree protette costiere

Logo progetto terramare

L'Area Marina Protetta Isole Pelagie partner del Progetto Terramare

Il progetto “Terramare” si propone come un modello di tutela e gestione delle aree protette costiere, basato sulla strettissima interconnessione tra gli ambiti costieri (ricadenti nella riserva naturale) e gli ambiti marini (ricadenti nell’Area Marina Protetta Isole Pelagie). Contestualizzato nelle isole Pelagie, il progetto prevede di affrontare alcune importanti criticità delle due aree protette costiere e del territorio proponendo alla comunità locale un ruolo attivo nella protezione e nella gestione degli ambienti naturali ed individuando nuove modalità di fruizione e vivibilità delle aree protette basate sul turismo naturalistico e sul rafforzamento dell’identità locale.

Rimozione “rete fantasma” e tutela dei fondali

Comunicato stampa del 8 Giu 2016 - Proseguono le attività di collaborazione tra centri diving, Capitaneria di Porto e Area Marina Protetta per la tutela e la salvaguardia del mare delle Isole Pelagie. Nella giornata odierna è stata eseguita una pulizia straordinaria dei fondali dell’Area Marina Protetta, attraverso la rimozione di una rete da posta fissa abbandonata sul fondo marino (“rete fantasma”).

SHARKLIFE “Azioni urgenti per la conservazione dei pesci cartilaginei in Italia”

Logo squalo stilizzato

L'Area Marina Protetta Isole Pelagie: un baluardo per la protezione degli squali nel mediterraneo

Secondo uno studio della IUNC (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) nel Mediterraneo sono presenti circa 80 specie diverse di pesci cartilaginei e l’Italia in particolare,  grazie alla sua posizione strategica, ospita 43 specie di squali. Per contro, il nostro paese detiene anche il primato, tutto negativo, di avere la più alta percentuale di squali e razze minacciate al mondo.