NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'AMP con MArevivo per PFU Zero (Pneumatici Fuori Uso)

Copertone recuperatodal porto di Lampedusa

L’Area Marina Protetta “Isole Pelagie” gestita dal Comune di Lampedusa e Linosa partecipa all’iniziativa di Marevivo  per la raccolta diPFU (Pneumatici Fuori Uso).

Recuperati oltre 200 PFU grazie alla collaborazione dei diving locali


L’Area Marina Protetta “Isole Pelagie” affidata in gestione al Comune di Lampedusa e Linosa ha partecipato domenica 31 maggio e lunedì 1 giugno alla seconda edizione di ‘PFU Zero nelle Isole Minori’, promossa dall’associazione Marevivo con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, di Federparchi-Europarc Italia e del Corpo Forestale dello Stato ed in collaborazione con l’ANCIM-Associazione Nazionale Comuni Isole Minori e la Capitaneria di Porto-Guardia Costiera. 

All’iniziativa hanno collaborato i centri diving locali (Marina Diving Lampedusa, Shark Divers A.S.D., Moby Diving Center, Blue Dolphins, Pelagos Diving Center e Lo Verde Diving Lampedusa), che hanno individuato e raccolto nell’area del porto di Lampedusa oltre 200 pneumatici fuori uso (PFU)! 

Il consorzio Ecotyre ha poi provveduto al loro ritiro e si occuperà del loro corretto smaltimento: i pneumatici sono riciclabili al 100% e utilizzabili per i fondi stradali, per i campi sportivi, come materiale isolante o per l’arredo urbano.

 

Le attività di recupero sono state affiancate da un’iniziativa di sensibilizzazione di Marevivo rivolta agli alunni dell’Istituto Omnicomprensivo “Luigi Pirandello” di Lampedusa, a cui Gummy, la mascotte di EcoTyre ospitata sul gommone dell’Area Marina Protetta, ha mostrato quanto sia importante evitare di abbandonare i rifiuti in mare ed attivare una corretta gestione dei PFU per la salvaguardia dell’ambiente e in particolare del mare e dei suoi abitanti.

“Siamo soddisfatti di aver partecipato a questa iniziativa di Marevivo che contribuisce a diffondere la cultura della tutela del mare - ha dichiarato Giusi Nicolini, Sindaco di Lampedusa e Linosa e Presidente dell’Area Marina Protetta – Ringraziamo in modo particolare i centri diving e i diversi volontari che hanno collaborato all’iniziativa dimostrando di avere a cuore la tutela dell’isola e del mare ed avviando la stagione estiva di Lampedusa nel segno della tutela ambientale”.

Tags: Lampedusa, Area Marina Protetta, Isole Pelagie, diving, Capitaneria di Porto, Tutela, Porto, PFU, Prneumatici, Zero, Sensibilizzazione, Inquinamento, Ecotyre, Riciclo, Tutelambientale