NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Volontari della pulizia di Cala Pisana

Iniziative nella Settimana Europea delle Aree Protette

Ricco calendario di iniziative in favore del mare delle Isole Pelagie per la Settimana Europea delle Aree Protette che si è svolta dal 23 al 29 maggio, con la partecipazione di associazioni ambientaliste, volontari, enti istituzionali e centri diving. - Comunicato stampa del 30 Mag 2016

Educazione ambientale nella scuola di LinosaLa Settimana Europea delle Aree Protette è stata inaugurata con i laboratori di educazione ambientale sul mare attivati nella sede dell'Area Marina Protetta “Isole Pelagie” a Lampedusa, dove i giovani studenti dell' Istituto “Luigi Pirandello" Lampedusa e Linosa hanno imparato a riconoscere, in maniera partecipata e coinvolgente, i piccoli organismi viventi nelle acque del mare delle Pelagie. Negli stessi giorni a Linosa si sono svolte le giornate conclusive del progetto “Delfini Guardiani” promosso da Marevivo, con la consegna degli attestati finali, che ha visto la partecipazione delle associazioni locali Pelagos e Aethus Linosa.

Raccolta di rifiuti a cala PisanaNel fine settimana sono state avviate le operazioni di pulizia dei fondali, con il fondamentale supporto dei diving center di Lampedusa (Blu Dolphins, Lo Verde, Marina Diving, Moby Diving, Pelagos, Shark Divers), la partecipazione dell'Area Marina Protetta Isole Pelagie e della Capitaneria di Porto di Lampedusa, delle associazioni ambientaliste Mare Vivo e Legambiente, della ditta ISEDA che si occupa della gestione dei rifiuti, nonché di volontari locali: il 27 maggio sono stati puliti i fondali a Cala Pisana; il 28 maggio è stata avviata da Lampedusa la campagna nazionale di raccolta e recupero dei PFU - Pneumatici Fuori Uso, promossa da Marevivo ed Ecotyre. I PFU sono rifiuti "permanenti", sono necessari centinaia di anni per degradarsi completamente; se gestiti in modo corretto sono invece riciclabili al 100% e possono diventare fondi stradali, superfici sportive, materiali per l’isolamento o per l’arredo urbano. Nella stessa giornata si è svolta l'attività di pulizia di cala Salina nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Spiagge e Fondali Puliti” di Legambiente.

Pulizia cala Salina

 


Un ricco calendario di iniziative che testimonia il grande amore per il mare della comunità locale di Lampedusa e Linosa e la volontà di partecipare in prima persona per rendere il proprio territorio sempre più tutelato e salvaguardato.