Monitoring and management of nesting sites in the MPAs Pelagie Islands



Il progetto "Monitoring and management of nesting sites in the MPAs Pelagie Islands", finanziato da MedPAN Association in collaborazione con MAVA, si svilupperà in due stagioni 2018-2019 e ha come obiettivo quello di monitorare i siti di ovodeposizione e quindi i nidi e le relative schiuse della Tartaruga marina Caretta caretta nell’AMP Isole Pelagie . Le Isole Pelagie sono uno dei più importanti siti di ovodeposizione in Medierraneo della tartaruga marina Caretta caretta, specie protetta a livello internazionale poiché soggetta a diversi disturbi di natura antropica che ne hanno causato un forte declino negli ultimi decenni.

Ma oltre i disturbi di natura antropica, proprio negli ultimi anni anche i Cambiamenti Climatici stanno in qualche modo modificando le abitudini e il successo di sopravvivenza di questa specie, nonché il suo habitat. Il progetto ha proprio l’obiettivo di monitorare e analizzare da vicino quello che potrebbero essere le influenze e gli effetti di alcuni parametri ambientali, come la temperatura e l’umidità, sulle scelte dei siti di nidificazione e sul successo di vita della prole.

Durante il progetto sono previste le fasi di monitoraggio e protezione dei nidi identificati su Lampedusa e Linosa, il monitoraggio di alcuni parametri ambientali con dei sensori multiparametrici e la verifica di malformazioni nei piccoli di tartaruga alla nascita. Inoltre, verrà fatto uno studio sulla granulometria e quindi caratterizzazione litologica dei siti di ovodeposizione per comprendere se la scelta di un sito rispetto ad un altro possa avere delle conseguenze sul successo della prole.

I dati raccolti verranno analizzati e inseriti in un database condiviso con altre Aree Marine Protette italiane e non, ma anche con alcuni Centri di Ricerca, per comprendere le dinamiche delle popolazioni di tartaruga Caretta caretta nel Mediterraneo e come queste stanno rispondendo ai repentini cambiamenti climatici e suggerire le possibili misure di gestione per la conservazione di questa specie. 


RISULTATI STAGIONE 2018


I nidi segnalati e monitorati durante la stagione 2018 sono stati in totale 3 tutti a Linosa nella spiaggia di Pozzolana di Ponente.

La spiaggia di Pozzolana di Ponente ricade interamente all’interno della Zona C di protezione generale della AMP Isole Pelagie ed è regolamentata nella sua fruizione durante l’estate proprio in funzione della protezione dei siti di ovodeposizione della Caretta caretta (DM 4 febbraio 2008, art.12, c.4). In particolare dal 1 giugno al 30 ottobre la spiaggia è interdetta alla fruizione nonché alla navigazione nello specchio d’acqua prospicente dalle 19:30 alle 7:30.


In totale sono stati censiti 44 piccoli e purtroppo si è registrata un’elevata mortalità. Questo ha portato l’AMP ad effettuare delle analisi più approfondite sui campioni di uova raccolti nei rispettivi nidi per comprendere quale possa essere stato il motivo di tale evento. Probabilmente le elevate temperature hanno causato il proliferare di un fungo che sviluppandosi sulle uova ne ha inibito il corretto sviluppo. Le analisi microbiologiche saranno effettuate durante il 2019 dall’Università di Palermo e dalla Stazione Zoologica di Napoli con i quali sono attive le collaborazioni su questi studi.

NIDO A

Data deposizione: 7/7/2018
Giorni di incubazione: 48
Uova totali: 64
Emersi: 4

NIDO B
Data deposizione: 15/7/2018
Giorni di incubazione: 43
Uova totali: 80
Emersi: 30

NIDO C
Data deposizione: 18/8/2018
Giorni di incubazione: 44
Uova totali: 70
Emersi: 10